TARES - Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi - (anno 2013) - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

TARES - Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi - (anno 2013)

In vigore dal 01 gennaio 2013 

Dal 1° gennaio 2013 è istituito in tutti i comuni del territorio nazionale il tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, denominato TARES, a copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento svolto in regime di privativa dai Comuni e dei costi relativi ai servizi indivisibili dei Comuni.

 

Caratteristiche della TARES

Con l'entrata in vigore del nuovo tributo, sono soppressi tutti i vigenti prelievi relativi alla gestione dei rifiuti urbani, sia di natura patrimoniale che tributaria, compresa l'addizionale ex-ECA.

Il nuovo tributo deve essere corrisposto in base a tariffa commisurata alle quantità e qualità medie ordinarie di rifiuti prodotti per unità di superficie, in relazione agli usi e alla tipologia di attività svolte sulla base dei criteri determinati con il regolamento di cui al DPR 158/1999.

La superficie assoggettabile al tributo è quella calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati. In sede di prima applicazione del tributo si considerano le superfici già dichiarate o accertate ai fini della precedente tassazione.

Alla tariffa sopracitata, i Comuni devono applicare una maggiorazione statale pari a 0,30 euro per metro quadrato a copertura dei costi relativi ai servizi indivisibili del Comune, quali illuminazione pubblica, istruzione pubblica, manutenzione del verde e delle strade, ecc., modificabile in aumento, da parte del comune, fino a 0,40 euro.

Il tributo e la maggiorazione sono versati esclusivamente al Comune.

 

Novità

Il D.L. 8/4/2013 n. 35, all’Art. 10, comma 2, convertito con modificazioni dalla L. 64 del 6.6.2013 ha previsto, tra le altre, per il solo anno 2013, le seguenti disposizioni:

a)     la scadenza e il numero delle rate di versamento del tributo sono stabilite dal comune con propria deliberazione adottata, anche nelle more della regolamentazione comunale del nuovo tributo, e pubblicata, anche sul sito web istituzionale, almeno trenta giorni prima della data di versamento;

b)      ai fini del versamento delle prime due rate del tributo, e comunque ad eccezione dell'ultima rata dello stesso, i comuni possono inviare ai contribuenti i modelli di pagamento precompilati già predisposti per il pagamento della TARSU o della TIA 1 o della TIA 2, ovvero indicare le altre modalità di pagamento già in uso per gli stessi prelievi. I pagamenti di cui al periodo precedente, sono scomputati ai fini della determinazione dell'ultima rata dovuta, a titolo di TARES, per l'anno 2013;

c)      la maggiorazione standard pari a 0,30 euro per metro quadrato è riservata allo Stato ed è versata in unica soluzione unitamente all'ultima rata del tributo, secondo le disposizioni di cui all'articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, nonché utilizzando apposito bollettino di conto corrente postale di cui al comma 35 dell'articolo 14 del decreto-legge n. 201 del 2011;

d)      …….(omissis);

e)      …….(omissis);

f)       i comuni non possono aumentare la maggiorazione standard di cui alla lettera c);

g)      i comuni possono continuare ad avvalersi per la riscossione del tributo dei soggetti affidatari del servizio di gestione dei rifiuti urbani.

 

Scadenza pagamenti per l'anno 2013

Il Consiglio Comunale, con Deliberazione n. 25 del 18.07.2013, in virtù dell’art. 10 sopracitato, ha disposto:

  • l’affidamento e la riscossione TARES a Siena Ambiente S.p.A. per l'anno 2013;
  • acconto nella misura del 55 % rispetto alla tariffa netta della TIA2 anno 2012;
  • rate e scadenze:
  • acconto scadente nel mese di agosto, con ulteriore possibilità di dilazionare detto pagamento a settembre 2013;
  • saldo da effettuarsi entro dicembre 2013 salvo diverse disposizioni di legge.

Pertanto per l’anno 2013, Siena Ambiente S.p.A. invierà agli utenti avviso di pagamento che rappresenta l’acconto sull’anno 2013, calcolato sulla base delle tariffe 2012 (inerenti la TIA2), utilizzando i dati anagrafici disponibili.

I pagamenti potranno essere effettuati per mezzo dei bollettini che verranno allegati all’avviso stesso.

Il secondo avviso che sarà emesso per il pagamento della rata di dicembre, verrà calcolato sulla base delle tariffe inerenti detta annualità, al netto dell’importo già emesso in acconto.

A dicembre e specificatamente con scadenza 16.12.2013 dovrà essere corrisposto il saldo del tributo in questione, oltre alla maggiorazione per servizi indivisibili che per detto anno è dello 0,30 a mq., da versare allo Stato, tramite modello di pagamento unificato (F24), allegato all'avviso stesso.

 

In relazione alla TARES, il Consiglio Comunale ha adottato i seguenti, ulteriori atti deliberativi:

Tariffe Tares 2013 (35kB - PDF)
 
 

Modulistica: 

 

Riferimenti:

convertito con modificazioni dalla Legge 22.12.2011 n. 214;

comma 387;

 

Decreto interministeriale del 14 maggio 2013 - Min. Economia e Finanze "Approvazione del modello di bollettino di conto corrente postale concernente il versamento del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi (TARES)." (Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 116 del 20 maggio 2013).

Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 37/E/2013 del 27 maggio 2013 “Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24, del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, della tariffa e della maggiorazione - articolo 14 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 e successive modificazioni”.

Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 42/E/2013 del 28 giugno 2013 "Istituzione dei codici tributo per il versamento, tramite modello F24 Enti pubblici, del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi, della tariffa e della maggiorazione - articolo 14 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214 e successive modificazioni";

Decreto Legge 31 agosto 2013, n. 102  - Convertito, con modificazioni, in legge 28 ottobre 2013, n. 124