I.M.U. - Imposta Municipale Propria - Comune di Siena

Vai ai contenuti principali
 
 
 
Logo Comune di Siena
 

I.M.U. - Imposta Municipale Propria

Per gli adempimenti IMU, consultare:

    "Riferimenti Normativi"

 

*********

Gli enti non commerciali che intendono fruire dell’esenzione IMU e TASI, devono presentare la dichiarazione al comune sul cui territorio sono ubicati gli immobili da loro posseduti entro il 30 settembre 2014

Con il Decreto Ministeriale del 26 giugno 2014 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4 luglio), è stato approvato il nuovo modello di dichiarazione con le relative istruzioni  da utilizzarsi da parte degli enti non commerciali per denunciare gli immobili posseduti, che hanno le caratteristiche per fruire, in tutto o in parte, dell’esenzione IMU e TASI.

 

Detti enti devono presentare un’unica dichiarazione per entrambi detti tributi entro il prossimo 30 settembre, anziché entro il termine ordinario scaduto lo scorso 30 giugno,  relativamente agli anni 2012 e 2013.

Nel decreto viene precisato che l’adempimento è imposto solo agli enti che intendano fruire dell’esenzione Imu e Tasi, totale o parziale, mentre per tutti gli altri il termine di scadenza è quello ordinario, vale a dire il 30 giugno dell’anno successivo rispetto a quello in cui si ha diritto di fruire dei benefici fiscali.

Nelle istruzioni allegate, sono esaminati i  vari casi di esenzione  totale e parziale per le varie attività previste dall’art. 7 comma 1 lett. i) del D.Lgs. n. 504/1992 come modificata dall'art. 91–bis, comma 1, D.L. 24 gennaio 2012, n. 1,convertito, con modificazioni, dalla L. 24 marzo 2012, n. 27.

In merito alla modalità di presentazione della citata dichiarazione, dalle istruzioni medesime, emerge, come già stabilito dalla Legge di Stabilità 2014,  che  detti enti presentano la dichiarazione esclusivamente in via telematica, secondo le modalità approvate con apposito Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

 

*********

Esenzione Imu, le imprese di costruzione possono chiederla fino al 30 giugno 2014

Le imprese di costruzione che detengono immobili destinati alla vendita ancora invenduti, le cooperative a proprietà indivisa e gli addetti al “comparto sicurezza” hanno fino al 30 giugno per presentare la dichiarazione per l’esenzione dall’Imu. Non presentare tale dichiarazione entro il termine stabilito, fa decadere il diritto all’esenzione, come prevede l’articolo 2 del d.l. 102/2013. Il ministero dell’Economia è intervenuto sulla questione, specificando che per “fabbricati costruiti” si intendono i fabbricati acquistati dall’impresa costruttrice sui quali l’impresa stessa abbia svolto interventi decisivi di recupero, come disciplinato dall’articolo 3 del d.P.R. 380/2001.

Il Ministero, inoltre, interpretando la normativa, afferma che esista un’equiparazione tra i fabbricati oggetto di interventi di incisivo recupero e i fabbricati in corso di costruzione.

L’esenzione, inoltre, spetta al costruttore, ovvero a chi è titolare del permesso di costruzione. Tale esenzione è, infine, applicabile sia ai fabbricati ad uso abitativo che strumentale.

Maggiori informazioni nella  Risoluzione del Ministero dell'Economia e delle Finanze n. 11/DF del 2013

 

*********

Ulteriori novità saranno tempestivamente rese note sul presente sito istituzionale

*********

Per ulteriori informazioni ed approfondimenti sono consultabili le seguenti sezioni